FMI, debolezza degli investimenti principale freno alla crescita

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) chiede più investimenti, poiché proprio la loro debolezza è stata la principale causa del rallentamento del commercio globale. 

“La debolezza dell’economia, in particolare degli investimenti ha rappresentato il principale freno alla crescita, pesando per i due terzi del rallentamento”, spiega il Fondo nei capitoli analitici del World Economic Outlook, il rapporto semestrale sull’economia che si appresta a presentare in occasione delle assemblee annuali a Washington.

L’organismo guidato da Christine Lagarde spiega che al rallentamento hanno contribuito anche altri fattori, come “l’affievolirsi delle liberalizzazioni nel commercio” e il recente risorgere dei “protezionismi”, seppur con un impatto limitato. L’istituzione di Washington, invita, quindi ad avviare ulteriori riforme del commercio con l’obiettivo di ridurre le barriere.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FMI, debolezza degli investimenti principale freno alla crescita