FMI, debolezza degli investimenti principale freno alla crescita

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) chiede più investimenti, poiché proprio la loro debolezza è stata la principale causa del rallentamento del commercio globale. 

“La debolezza dell’economia, in particolare degli investimenti ha rappresentato il principale freno alla crescita, pesando per i due terzi del rallentamento”, spiega il Fondo nei capitoli analitici del World Economic Outlook, il rapporto semestrale sull’economia che si appresta a presentare in occasione delle assemblee annuali a Washington.

L’organismo guidato da Christine Lagarde spiega che al rallentamento hanno contribuito anche altri fattori, come “l’affievolirsi delle liberalizzazioni nel commercio” e il recente risorgere dei “protezionismi”, seppur con un impatto limitato. L’istituzione di Washington, invita, quindi ad avviare ulteriori riforme del commercio con l’obiettivo di ridurre le barriere.

FMI, debolezza degli investimenti principale freno alla crescita