FMI conferma crescita mondiale più lenta. Italia confermata a +0,1%

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario Internazionale ritocca nuovamente al ribasso le stime di crescita mondiale, indicando per quest’anno un PIL globale al 3,2% ed il prossimo al 3,5% (in entrambi i casi effettua una revisione al ribasso delle precedenti stime).

E’ quanto emerso dall’aggiornamento al World Economic Outlook (WEO), peggiorativo rispetto alle stime formulate lo scorso aprile, che si confrontano con tassi di crescita del 3,6% nel 2018 e 3,8% nel 2017. Il rapporto tiene conto degli effetti del persistere di tensioni commerciali fra USA e Cina, che penalizza di più le economie emergenti che quelle avanzate.

La previsione di crescita delle economie avanzate indica un +1,9% nel 2019, anno in cui la crescita sarà trainata prevalentemente dagli USA, mentre per il 2020 si stima un +1,7% Più in particolare, l’FMI ha migliorato di 0,3 punti le stime di crescita degli Stati Uniti per quest’anno al 2,6%, incorporando una espansione più forte del previsto nel 1° trimestre (3,2%), e conferma quelle dell’anno venturo all‘1,9%.

Più incerto lo scenario per le Economie emergenti che cresceranno nel complesso del 4,1% nel 2019 (al di sotto del 4,4% precedentemente indicato) e del 4,7% nel 2020 (in precedenza indicava un +4,8%). Nello specifico la Cina rallenterà al 6,2% quest’anno ed al 6% il prossimo. Discorso a parte per il Venezuela che, scontando il caos e la guerra civile, vedrà una contrazione del PIL del 35%.

Anche l’Eurozona si è vista migliorare leggermente le previsioni di crescita (+0,1 punti), con un PIL indicato all’1,3% nel 2019 ed all’1,6% nel 2020. Nell’ambito del blocco della moneta unica però l’outlook è più grigio per la Germania, che subirà un rallentamento a causa della debole domanda esterna (export) e per l’Italia (che sconta incertezze di natura fiscale in grado di frenare la domanda e gli investimenti). Il Fondo ha confermato le stime per il Belpaese sul 2019 a +0,1% e migliorato quelle sul 2020 a +0,8%.

(Foto: © ruskpp/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FMI conferma crescita mondiale più lenta. Italia confermata a +0,1%