Fiumicino, task force per contrasto taxi abusivi

(Teleborsa) – L‘aeroporto di Fiumicino si fa scudo dai taxi abusivi con paratie anti accosto e una vera e propria task force formata da vigilanti e hostess. A queste ultime è affidato il compito di sensibilizzare i passeggeri in arrivo ancora all’interno dell’area doganale, distribuendo materiale informativo sui taxi effettivamente autorizzati e le relative tariffe ufficiali in diverse lingue. All’uscita dall’aerostazione i passeggeri troveranno la segnaletica verticale e la corsia riservata per i taxi, che disporranno di Pos per il pagamento con carta di credito e bancomat. Oltre alla presenza di guardie giurate, saranno introdotte anche telecamere di sorveglianza. Questa la risposta all’abusivismo nel settore di taxi che sarà operativa all’aeroporto di Fiumicino.

Misure accolte con soddisfazione dalle sigle rappresentative della categoria dei tassisti. “Con una serie di importanti investimenti e per quanto nelle competenze del gestore aeroportuale Aeroporti di Roma – spiegano Ugl Taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl Lazio, Uil Trasporti Lazio ed Ati taxi, congiuntamente ad Associazione Tutela Legale Taxi – ha deciso di dare un segnale forte alla lotta all’abusivismo dotandosi di strumenti che porteranno benefici ai passeggeri del principale aeroporto italiano, in attesa che le istituzioni cittadine di Roma e Fiumicino, le Forze dell’Ordine e la Polizia Locale mantengano le promesse e incrementino i controlli a supporto della pregevole iniziativa voluta fortemente dalla Direzione Aeroportuale”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fiumicino, task force per contrasto taxi abusivi