Fitch, in Italia presenti fattori sia positivi che negativi per il rating

(Teleborsa) – Al momento in Italia coesistono fattori positivi e negativi per il rating.

A dirlo è Fitch in un rapporto sui rating dei Paesi dell’Europa occidentale in cui è presente anche una scheda sulla Penisola.

Tra gli aspetti positivi l’agenzia statunitense indica i cali registrati nel rapporto deficit/PIL, una ripresa economica più forte, una maggiore fiducia sulle prospettive di medio termine e la riduzione dei rischi nel settore bancario. 

In negativo invece ci sono gli sviluppi politici e in particolare l’incertezza e il quadro frammentato da cui potrebbero risultare sia un Governo più debole, dopo le elezioni attese il prossimo anno, sia la possibilità che formazioni euroscettiche o populiste influenzino l’Esecutivo stesso.

Altri aspetti negativi sono la crescita del rapporto debito/PIL (con un picco atteso sul 2017 e poi un avvio di riduzione) e sviluppi avversi nel settore bancario che aggiungerebbero rischi a carico dell’economia o delle finanze pubbliche.

Il prossimo 20 ottobre Fitch aggiornerà le sue valutazioni. Attualmente l’agenzia ha un rating “BBB” con outlook stabile sull’Italia.

Fitch, in Italia presenti fattori sia positivi che negativi per il rating
Fitch, in Italia presenti fattori sia positivi che negativi per il&nbs...