Fitch, in Italia presenti fattori sia positivi che negativi per il rating

(Teleborsa) – Al momento in Italia coesistono fattori positivi e negativi per il rating.

A dirlo è Fitch in un rapporto sui rating dei Paesi dell’Europa occidentale in cui è presente anche una scheda sulla Penisola.

Tra gli aspetti positivi l’agenzia statunitense indica i cali registrati nel rapporto deficit/PIL, una ripresa economica più forte, una maggiore fiducia sulle prospettive di medio termine e la riduzione dei rischi nel settore bancario. 

In negativo invece ci sono gli sviluppi politici e in particolare l’incertezza e il quadro frammentato da cui potrebbero risultare sia un Governo più debole, dopo le elezioni attese il prossimo anno, sia la possibilità che formazioni euroscettiche o populiste influenzino l’Esecutivo stesso.

Altri aspetti negativi sono la crescita del rapporto debito/PIL (con un picco atteso sul 2017 e poi un avvio di riduzione) e sviluppi avversi nel settore bancario che aggiungerebbero rischi a carico dell’economia o delle finanze pubbliche.

Il prossimo 20 ottobre Fitch aggiornerà le sue valutazioni. Attualmente l’agenzia ha un rating “BBB” con outlook stabile sull’Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fitch, in Italia presenti fattori sia positivi che negativi per il rat...