Fitch conferma il rating di Fiat Chrysler: L’outlook è stabile

A dispetto dell’euforia creata dal debutto di Ferrari a Wall Street, il rating di Fiat Chrysler non cambia. Lo ha deciso l’agenzia Fitch, segnalando i punti deboli ed i fattori di forza della casa d’auto italo-americana. 

Fitch ha confermato un rating “BB-” ed un outlook stabile per il gruppo, citando alcune criticità, rappresentate dall’elevato indebitamento e dal free cash flow negativo, oltre che dalle importanti sfide poste dagli investimenti pianificati nel Piano industriale. 

Esistono però anche dei punti di forza, che giustificano il mantenimento di un outlook stabile. Secondo Fitch, il rating rispecchia il solido profilo di business, inclusa l’ampia diversificazione geografica e di prodotto, la solidità dei marchi del gruppo, un’ambiziosa strategia ed una storia positiva quanto alla fusione di FCA Usa”.

L’agenzia non vede neanche impatti negativi derivanti dallo scandalo Volkswagen, anche se per il lungo periodo resta l’incertezza legata al progressivo passaggio dai motori diesel a quelli a benzina, ibridi o elettrici.

Fitch conferma il rating di Fiat Chrysler: L’outlook è&nb...