Fisco, Sindacati dei commercialisti chiedono “interventi urgenti”

(Teleborsa) – Il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Antonio Misiani, ha incontrato i Presidenti di Adc e Ungdcec, Maria Pia Nucera e Matteo De Lise. Nell’ambito della richiesta di continuare il dialogo intrapreso tra Governo e sindacati dei commercialisti – chiarisce una nota – “sono stati valutati diversi interventi normativi, al fine di offrire respiro e sostegno a professionisti ed imprese”.

Per venire incontro agli studi professionali, sotto pressione a cause della crisi Covid-19, si è discusso “della possibilità di rinviare alcuni adempimenti, a partire dalla prima scadenza dei dichiarativi e dal mantenimento della delega agli intermediari per il cassetto fiscale, per il periodo dell’emergenza”.

Non solo. I presidenti hanno nuovamente sollecitato interventi sulla proroga dei numerosi versamenti in scadenza in questi ultimi mesi dell’anno, (II acconti, rottamazioni ter e saldo e stralcio, versamento iva del 16 dicembre e acconto iva del 27), ribadendo la necessità per chi ha avuto una diminuzione di fatturato di evitare o di acuire crisi di liquidità.

In ultimo, De Lise e Nucera hanno rinnovato la richiesta di intervenire, per riconoscere ai professionisti misure perequative, che tengono conto del calo del fatturato alla stregua delle piccole e medie imprese.

“Il Vice Ministro Misiani – si legge – ha condiviso lo spirito e gli obiettivi delle istanze, con particolare riferimento all’opportunità di rinviare alcuni adempimenti e valutare la proroga dei versamenti in scadenza nelle prossime settimane, e si è fatto carico di portare le proposte al Ministro”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fisco, Sindacati dei commercialisti chiedono “interventi urgenti...