Fisco, quattro organizzazioni internazionali si uniscono contro l’evasione

(Teleborsa) – Le ultime vicende dello scandalo Panama Papers  (ciclone internazionale che si è abbattuto sul mondo della politica e della finanza che ha fatto venire a galla i nomi di illustri possessori di tesori dirottati verso i paradisi fiscali) ha spinto quattro organizzazioni internazionali a intensificare la lotta contro l’evasione fiscale a valutare l’adozione di sanzioni contro quei Paesi che non rispettano gli standard internazionali.

Il Fondo monetario internazionale (FMI), l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE),  le Nazioni Unite (ONU) e la Banca Mondiale hanno annunciato il lancio di una piattaforma per  aumentare la cooperazione su temi fiscali.

L’iniziativa “non solo formalizzerà una discussione regolare tra le quattro organizzazioni internazionali sulla messa a punto e l’implementazione di standard per questioni fiscali ma anche rafforzerà la loro capacità di raccogliere sostegno, fornire guidance comuni e favorire lo scambio di informazioni”.

Questo sforzo arriva in un momento di grande slancio intorno a questioni fiscali internazionali anche alla luce della crescente importanza della tassazione nel dibattito per il raggiungimento gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Un importante obiettivo della piattaforma è quello di creare una migliore struttura di consulenza tecnica ai paesi in via di sviluppo che cercano sia più sostegno  che una maggiore influenza nella progettazione di norme internazionali”, spiega la nota del FMI che annuncia l’iniziativa.

Fisco, quattro organizzazioni internazionali si uniscono contro l̵...