Fisco, on. Busin (Lega Nord) su Tasi: “nessun contributo ai comuni virtuosi”

(Teleborsa) – “Dagli amministratori comunali di diversi enti locali si apprende che, in seguito alle nuove disposizioni sulla Tasi contenute nella legge di stabilità 2016, in cui si stabilisce l’esenzione dal pagamento di questo tributo sulla prima casa, i comuni virtuosi che, nel 2015, hanno scelto di rinunciare al gettito Tasi, non riceveranno, in merito alla stessa, alcun contributo del fondo di solidarietà”.

Questo è quanto ha riportato l’onorevole Filippo Busin (Lega Nord) in un’interrogazione parlamentare, facendo presente come “questa situazione si riscontri in diversi comuni d’Italia in cui, spesso, alla scelta di non applicare il tributo, per non gravare sui cittadini, si è accompagnato un considerevole sforzo, da parte degli amministratori, per garantire la continuità dei servizi con la stessa qualità”.

Il parlamentare ha fatto presente che “questi comuni non riceveranno alcuna compensazione e, ancora una volta, saranno premiati i sindaci che hanno mantenuto o aumentato i tributi, perché soltanto questi riceveranno un aumento del fondo di solidarietà”.

Dietro a tali presupposti, l’onorevole ha chiesto al Governo “in che modo intenda compensare i comuni virtuosi che non hanno istituito la Tasi e che, di conseguenza, non avranno trasferimenti dallo Stato”.

Fisco, on. Busin (Lega Nord) su Tasi: “nessun contributo ai comu...