Fisco, nel 2015 le entrate tributarie volano a 436 miliardi

(Teleborsa) – Nell’anno 2015 le entrate tributarie erariali sono aumentate del 4% a 436,3 miliardi di euro. Lo comunica il ministero dell’Economia aggiungendo che le imposte dirette hanno registrato un gettito complessivamente pari a 239,7 miliardi, con un incremento del 6,5% rispetto al 2014. Il gettito da imposte indirette ammonta a 196,6 miliardi in aumento dell’1,1%.

Quanto al gettito IVA è aumentato, nel 2015, del 4,2% per effetto dell’andamento complessivamente positivo della componente relativa agli scambi interni e dei versamenti dovuti in base all’applicazione del meccanismo dello “Split payment”, che obbliga la pubblica amministrazione a trattenere e versare direttamente all’erario l’IVA sulle fatture emesse dai propri fornitori. Il meccanismo dello split payment comporta, per contro, un incremento dei crediti IVA richiesti a rimborso.

Il Tesoro fa sapere inoltre che le entrate dell’accisa sui prodotti energetici, loro derivati e prodotti analoghi (oli minerali) segnano un decremento di 157 milioni di euro (-0,6%).

Nel solo mese di gennaio 2016, le entrate tributarie erariali ammontano a 34,5 miliardi con un aumento del 4,7% (+1,5 mld) rispetto allo stesso mese del 2015. Le imposte dirette hanno segnato un gettito complessivamente pari a 23,9 miliardi, in aumento del 4,4% rispetto allo stesso periodo del 2015. Il gettito da imposte indirette è salito a 10,6 miliardi, in aumento del 5,6% rispetto a gennaio di un anno fa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fisco, nel 2015 le entrate tributarie volano a 436 miliardi