FinecoBank, utile netto in crescita nel 1° trimestre

(Teleborsa) – Migliorano i risultati di FinecoBank nei primi tre mesi del nuovo anno.

I ricavi ammontano a 158,2 milioni di euro (+1,8% a/a) trainati dall’area Investing (+15,2% a/a) con management fees in crescita del 13,7% a/a grazie alla maggiore incidenza dei Guided Products and Services e al contributo di Fineco Asset Management, oltre al continuo miglioramento della produttività della Rete. Si conferma il contributo positivo dell’area Banking (+4,9% a/a), supportata dall’aumento della liquidità transazionale e dalla maggiore incidenza dell’attività di lending. Il contributo del Brokerage è in calo (-20% a/a) per via della minore volatilità di mercato e delle nuove normative in vigore.

I Total Financial Assets al 31 marzo 2019 si attestano a 74,1 miliardi, in crescita dell’8,9% rispetto a marzo 2018.

L’Utile netto di periodo è pari a 62,6 milioni di euro ed evidenzia un incremento del 6,1% a/a e una diminuzione del 4,6% rispetto al risultato di periodo registrato nel quarto trimestre 2018 pari a 65,6 milioni.

“I risultati molto positivi conseguiti nel primo trimestre confermano la qualità di un modello di business in grado di affrontare tutte le fasi di mercato e di creare valore per gli azionisti nel lungo termine grazie a una strategia di crescita sana, solida e sostenibile – ha dichiarato Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di FinecoBank – . Un modello in grado di generare trimestre su trimestre un flusso di ricavi ben diversificato e una crescita costante di nuovi clienti, attratti dalla qualità dei servizi e della nostra customer experience, senza il ricorso a campagne commerciali di breve periodo”.

In una nota diffusa stamane, UniCredit e FinecoBank fanno sapere di aver posto le basi per la piena indipendenza di FinecoBank. I rispettivi Consigli di Amministrazione hanno approvato una serie di azioni e procedure che dovranno essere realizzate da UniCredit e Fineco, al fine di assicurare a Fineco di poter operare come società pienamente indipendente dal punto di vista regolamentare, di liquidità ed operativo, anche nel caso di potenziale futura uscita dal Gruppo UniCredit.

Riflessivo il titolo FinecoBank a Piazza Affari (+0,05%) mentre Unicredit lima lo 0,24%.

FinecoBank, utile netto in crescita nel 1° trimestre