Finecobank, raccolta robusta a gennaio. Gestito più che raddoppiato

(Teleborsa) – Nel mese di gennaio la raccolta netta di Finecobank si dimostra “particolarmente solida e robusta”, raggiungendo 891 milioni di euro (+175% rispetto a 323 milioni di un anno fa) senza fare ricorso a politiche commerciali di breve periodo, “a conferma del cambio di passo nella capacità della Banca di attrarre nuovi asset e clienti nell’attuale contesto”.

La componente gestita si attesta a 470 milioni, oltre due volte rispetto a 217 milioni di gennaio 2020. La componente amministrata si è attestata a 369 milioni, mentre la raccolta diretta è 51 milioni.


Il primo mese dell’anno – si legge nella nota di Finecobank – ha inoltre “confermato l’accelerazione strutturale del brokerage, sostenuta dalla rivisitazione dell’offerta e ampliamento della base di clienti attivi sulla piattaforma. I ricavi stimati nel mese di gennaio sono stati pari a circa 19 milioni, oltre il 30% rispetto a un anno fa. Nel mese si è registrato per la prima volta il sorpasso degli ordini eseguiti sui mercati esteri rispetto a quelli italiani“.

Il primo mese del 2021 conferma il rafforzamento del percorso di crescita intrapreso da Fineco, con dati di raccolta estremamente positivi registrati in assenza di iniziative commerciali – dichiara Alessandro Foti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Fineco -. La capacità della Rete di intercettare le necessità di investimento della clientela si traduce in un risultato particolarmente rilevante anche nella componente gestita, grazie anche all’apprezzamento per l’offerta dei prodotti FAM. Inoltre la qualità della piattaforma aumenta ulteriormente la capacità di attrarre nuovi clienti, con una decisa accelerazione del numero dei nuovi conti aperti”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Finecobank, raccolta robusta a gennaio. Gestito più che raddoppiato