Fineco chiude il 2020 con l’utile in crescita del 19% a 324,5 milioni

(Teleborsa) – Fineco ha registrato nel 2020 ricavi pari a 775,8 milioni di euro, in crescita del 17,9% sull’anno prima e trainati principalmente dal Brokerage (+72,9% su base annuale) e dall’area Investing (in crescita del 7,1% sul 2019). I costi operativi sono stati di 269,6 milioni di euro, in crescita dell’8%, “principalmente per l’avvio della campagna marketing sostenuta nel Regno Unito di 7,2 milioni di euro, sottolinea la banca. Ciò ha portato l’utile netto a quota 324,5 milioni, in crescita del 19,2% rispetto all’anno prima.

“Il 2020 ha rappresentato un anno di crescita impetuosa per Fineco, dimostrando l’efficacia del suo modello di business diversificato e al tempo stesso la grande capacità di attrazione in un contesto che ha visto i clienti sempre più alla ricerca di soluzioni di qualità – ha commentato l’amministratore delegato Alessandro Foti – La risposta positiva alle iniziative sviluppate in collaborazione con i nostri consulenti finanziari per investire la liquidità ha sostenuto la crescita dell’area investing; a queste si è accompagnato inoltre il forte sviluppo dei clienti interessati a interagire con i mercati attraverso le nostre piattaforme”.

La banca conferma la sua solidità patrimoniale con un CET1 ratio al 28,56% al 31 dicembre 2020, rispetto al 24,19% al 31 dicembre 2019. I Total Financial Assets (TFA) al 31 dicembre 2020 hanno raggiunto i 91,7 miliardi di euro, in crescita del 12,6% rispetto a dicembre 2019. Il saldo della raccolta gestita risulta pari a 45,4 miliardi di euro (+12%), il saldo della raccolta amministrata risulta pari a 18,3 miliardi (+19,5%), il saldo della raccolta diretta risulta pari a 28 miliardi (+9,5%).

Nel 2020 Fineco ha acquisito 94.105 nuovi clienti, che porta il numero totala al 31 dicembre 2020 a 1.369.814. I dipendenti sono passati da 1.225 al 31 dicembre 2019 a 1.262 al 31 dicembre 2020, anche a seguito della progressiva internalizzazione di alcuni servizi post uscita dal Gruppo UniCredit.

Contestualmente alla presentazione dei risultati 2020, il consiglio di amministrazione ha approvato l’offerta vincolante per l’acquisizione di una quota di partecipazione pari al 20% del capitale di Hi-MTF Sim, al costo di circa 1,25 milioni di euro. “Abbiamo scelto di entrare in HIMTF perché riteniamo di poter contribuire, insieme ai Soci attuali, a sviluppare un modello flessibile e moderno, anche con l’obiettivo di offrire ai nostri clienti strumenti sempre più efficienti e trasparenti in linea con il modello di business di Fineco”, ha dichiarato Paolo Di Grazia, vicedirettore generale di della banca.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fineco chiude il 2020 con l’utile in crescita del 19% a 324,5 mi...