Fincantieri valuta possibile variaizone equilibri in STX France

(Teleborsa) – Fincantieri potrebbe ridiscutere con il governo francese l’assetto di controllo di STX France, società che detiene i cantieri navali di Saint Nazaire, di cui la compagnia cantieristica italiana ha rilevato di recente il 66,6% del capitale dal precedente azionista coreano.

L’elezione di Macron alle ultime Presidenziali in Francia, ha infatti rimesso in discussione le negoziazioni in corso con le autorità francesi, che prevedono un equilibro fra il 48% detenuto da Fincantieri, il 7% della Fondazione CariTrieste, il 12% di DCNS ed il 33% del governo francese. Secondo indiscrezioni il nuovo assetto potrebbe veder entrare nel capitale qualche operatore navale (MSC Crociere o Royal Caribbean) al posto di CariTrieste.

L’ipotesi di una review degli equilibri azionari non spaventa il management di Fincantieri.

Ieri, il numero uno Giuseppe Bono ha affermato che “gli equilibri azionari possono variare se ci sono delle riflessioni che possono arricchire il progetto” e che “l’obiettivo è fare cose che aggiungano valore”, “non solo per gli azionisti ma per il territorio e per il paese”.

Oggi le azioni Fincantieri cedono circa l’1,2% in borsa a fronte di un andamento debole del mercato italiano.

Fincantieri valuta possibile variaizone equilibri in STX France