Fincantieri torna in utile nel primo semestre

(Teleborsa) – Fincantieri  chiude i conti del 1° semestre in utile per 5 milioni di euro, a fronte del rosso si 19 milioni archiviato nel 2015. Secondo il gruppo cantieristico-navale, questi risultati “segnano una svolta” e sono “in linea con il Piano”.

L’Ad del gruppo, Giuseppe Bono, ricordando la lunga crisi che ha sperimentato il settore e la profonda ristrutturazione subita dalla compagnia, ha affermato che “tale strategia si è rivelata vincente e ha permesso a Fincantieri di cogliere le enormi opportunità del settore crociere, la cui domanda è ripartita, tumultuosa, nel corso del 2015”. 

L’EBITDA è calato a 113 milioni dai 128 milioni del 2015, mentre gli ordini acquisiti sono balzati a 5.851 milioni da 4.170 milioni. I ricavi e proventi sono saliti a 2.266 milioni da 2.220 milioni.

La posizione finanziaria netta è negativa per 408 milioni, ma in miglioramento rispetto al 31 dicembre 2015.

Particolare attenzione è stata riservata al carico di lavoro complessivo, che si attesta su un record storico di 21,8 miliardi, pari a circa 5,2 anni di lavoro se rapportato ai ricavi del 2015.

Fincantieri torna in utile nel primo semestre