Fincantieri: presentata Silver Muse, “piccola” nave da crociera extra lusso

(Teleborsa) – Presentata in anteprima nello stabilimento Fincantieri  di Sestri Ponente la “Silver Muse”, nave da crociera extra lusso che appunto Fincantieri ha realizzato per la società armatrice Silversea Cruises, con sede a Monaco. Presenti alla cerimonia, tra gli altri, l’Arcivescovo di Genova Cardinale Angelo Bagnasco, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, l’Ad di Fincantieri Giuseppe Bono e il Chairman Silversea Cruises Manfredi Lefebre d’Ovidio. La consegna della nave alla società armatrice avverrà domani mattina lunedì 3 aprile.

Con 40.700 tonnellate di stazza lorda e capacità di 596 passeggeri, “Silver Muse” rappresenta un’evoluzione di “Silver Spirit”, consegnata da Fincantieri ad Ancona nel 2009. La nuova unità ridefinisce i canoni del viaggio oceanico ultra-lusso, conservando l’intimità della “piccola” nave dalle caratteristiche e prestazioni transoceaniche con spaziose cabine, tutte suite, che sono il marchio di Silversea. “Piccola nave” in confronto alle oramai comuni navi da crociera di oggigiorno da 100.000 tonnellate e più da oltre 3000 passeggeri.

Riguardo alla grandezza e lo spazio a bordo a disposizione degli ospiti, basti ricordare che i gloriosi transatlantici Michelangelo e Raffaello costruiti rispettivamente nei cantieri (poi Fincantieri) Ansaldo di Sestri Ponente e al CRDA (Cantieri Riuniti dell’Adriatico) di Monfalcone (TS), orgoglio della cantieristica e dell’intera marineria italiana degli anni ’60 e ’70 avevano una stazza lorda di 46.000 tonnellate e potevano trasportare fino a 1775 passeri, dei quali solo 535 in prima classe. Una “prima classe” caduta poi progressivamente in disuso col mutare dei tempi, dove troneggiava un lusso e un servizio difficilmente riscontrabile nelle odierne crociere.

La “Silver Muse” porta la flotta di Silversea a 9 navi e una volta operativa – spiega Fincantieri in una nota – alzerà significativamente gli standard nel settore ultra-lusso con numerose migliorie dell’esperienza a bordo, per incontrare le esigenze senza compromessi in termini di comfort, servizi e qualità dei viaggiatori più competenti al mondo.

“Una nave da crociera è il risultato dell’innovazione di processo e prodotto più complessa in assoluto – ha detto Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri – e rappresenta lo stato dell’arte di questa industria, come dimostra Silver Muse. Per noi si tratta addirittura della seconda consegna in soli quattro giorni, con due navi di tipologie diverse, in due cantieri e per clienti diversi, a dimostrazione della nostra capacità operativa unica al mondo”.

“Con l’attuale livello record del carico di lavoro – ha detto ancora Bono – Fincantieri garantisce la piena occupazione dei cantieri dedicati alla produzione cruise fino al 2025 e avrà nei prossimi anni un’incidenza media annua dell’1% sul Pil italiano. Per tutto questo Il nostro Gruppo è conosciuto e apprezzato nel mondo come un’eccellenza e a buon diritto rappresenta un fondamentale biglietto da visita per il Paese.”

Da parte sua, Manfredi Lafevre d’Ovidio, Chairman di Silversea, ha commentato: “Dall’impostazione nel dicembre del 2015 Silversea e Fincantieri hanno lavorato spalla a spalla per realizzare una delle migliori navi uscite da questo cantiere, e non vediamo l’ora di accogliere i nostri primi ospiti a bordo. Da parte di tutti in Silversea vorrei ringraziare Fincantieri per il suo impegno irriducibile volto a consegnarci Silver Muse nei tempi previsti e con simili standard di qualita’.”

Dal 1990 ad oggi Fincantieri ha costruito 78 navi da crociera (di cui ben 55 dal 2002), mentre altre 29 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione nei cantieri del Gruppo.

Fincantieri: presentata Silver Muse, “piccola” nave da cro...