Fincantieri, crescono utili e ricavi nel primo semestre

(Teleborsa) – Fincantieri ha chiuso il primo semestre 2018 con ricavi per circa 2,5 miliardi, in aumento del 10% rispetto allo stesso periodo del 2017.
Il periodo chiuso al 30 giugno 2018 registra un’incidenza dei ricavi generati dal Gruppo con clienti esteri pari all’82%, in diminuzione rispetto all’86% del corrispondente periodo del 2017.

LEBITDA al 30 giugno 2018 è pari a euro 183 milioni (euro 146 milioni nel primo semestre 2017) con un’incidenza sui ricavi e proventi (EBITDA margin) pari al 7,3% in miglioramento di un punto percentuale rispetto al 6,3% del 30 giugno 2017. A tale incremento ha contribuito il settore Shipbuilding che ha beneficiato della più elevata redditività delle unità da crociera ripetute costruite nel periodo e dell’avanzamento delle commesse militari per la Marina Militare Italiana e il Ministero della Difesa del Qatar.

L’EBIT conseguito nei primi sei mesi del 2018 è pari a euro 118 milioni rispetto agli 88 milioni dell’analogo periodo dell’anno precedente con un EBIT margin (incidenza percentuale sui Ricavi e proventi) pari al 4,7% (3,8% nel primo semestre 2017).

Il risultato del periodo adjusted è positivo per euro 39 milioni al 30 giugno 2018 in incremento rispetto a euro 28 milioni del 30 giugno 2017.

Il risultato del periodo si attesta a 15 milioni di euro contro gli 11 milioni registrati al 30 giugno 2017.

L’indebitamento finanziario netto di euro 264 milioni (euro 314 milioni al 31 dicembre 2017), per la maggior parte relativo al finanziamento di attività correnti riconducibili alla costruzione di navi da crociera. 

Il Gruppo prevede risultati per l’esercizio 2018 in linea con le proiezioni economico-finanziarie comunicate in sede di presentazione del Piano Industriale 2018-2022. La crescita dei ricavi prevista nel secondo semestre consente di confermare l’obiettivo di incremento dei ricavi del 3-6% su base annua con una marginalità pari a circa il 7,5%. Confermato anche l’obiettivo di marginalità compresa tra 1,8% e 2% per l’utile netto adjusted. La Posizione Finanziaria Netta si attesterà a fine 2018 tra euro 400-600 milioni a debito, in aumento rispetto al dato del semestre, in coerenza con la costante crescita delle dimensioni e del valore delle unità cruise in costruzione e con il relativo calendario delle consegne.

“Fincantieri ha nuovamente dimostrato di saper trasformare la propria strategia industriale e commerciale in una solida performance economica e finanziaria – ha commentato l’A.D. Giuseppe Bono – Ricavi, utili e marginalità sono in crescita rispetto all’anno scorso, e vedranno un’accelerazione nella seconda meta’ dell’anno, confermando le linee guida del piano industriale”. 

A Piazza Affari, il titolo sale dello 0,33%

Fincantieri, crescono utili e ricavi nel primo semestre