Fincantieri attende novità su Stx dal vertice Italia-Francia

(Teleborsa) – Riflettori puntati su Fincantieri nel giorno in cui si tiene a Lione il vertice Italia-Francia con Gentiloni e Macron per definire la questione Stx. Secondo indiscrezioni stampa, ma anche le dichiarazioni dei politici italiani e francesi delle ultime ore, l’accordo sul polo della cantieristica civile e militare sarebbe sempre più vicino. 

Ci sono le “premesse” per concludere “un accordo che tenga conto dei nostri interessi legittimi e allo stesso tempo di quelli della Francia”, ha dichiarato il premier Paolo Gentiloni in un’intervista rilasciata al quotidiano Le Figaro, sottolineando che “l’esame di una alleanza nelle costruzioni navali è ben avviata”.

“Ottimista” anche la ministra della Difesa Federica Pinotti che, in un’intervista al Secolo XIX, ha detto: “ritengo che si possa trovare un accordo: ci sono tutti i presupposti affinché Italia e Francia possano lavorare assieme. Sia per quanto riguarda la parte civile che per la parte che interessa le navi militari”.

Fiducioso anche il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, sostenendo che “ci sono tutte le possibilità di fare un buon accordo”.

Secondo quanto scritto in un articolo de Il Giornale, invece, la soluzione non sarebbe poi così tanto favorevole all’Italia. Si potrebbe trovare un accordo per una divisione del capitale 50 e 50, come proposto dai francesi, senza concessioni al Bel Paese sul fronte delle poltrone di comando. 

Il mercato però scommette su un buon accordo. A Piazza Affari il titolo Fincantieri sta mettendo a segno un vantaggio dell’1,82%, dopo aver perso ieri circa il 2%.

Fincantieri attende novità su Stx dal vertice Italia-Francia