Fiera Milano: piano al 2025, atteso fatturato tra 290-310 milioni

(Teleborsa) – Fiera Milano ha approvato il piano strategico 2021-2025 che prevede a fine piano un fatturato in un range fra 290 e 310 milioni di euro ed un Ebitda tra 110 e 120 milioni di euro, superiori ai livelli del 2019, nonostante una contrazione degli spazi espositivi (-12%) rispetto al 2019. La generazione di cassa porta ad una disponibilità finanziaria netta, stimata fra 75 e 85 milioni di euro a fine piano, consentendo di valutare opportunità di operazioni di M&A e remunerazione degli azionisti.

Nel periodo sono programmati investimenti per 115-125 milioni di euro, di cui 90-100 milioni preventivati dalla Fondazione Fiera Milano volti a migliorare l’attrattività e la sicurezza dei quartieri fieristico e congressuale.

Fiera Milano chiude il 2020 con ricavi a 74 milioni di euro in calo rispetto ai 280 milioni del 2019, l’Ebitda scende a 10,4 milioni di euro, rispetto a 106 milioni di euro nel 2019. La posizione finanziaria netta, ante effetti Ifrs 16 vede un debito netto per 24 milioni di euro, rispetto ad una disponibilità netta di 68 milioni di euro al 31 dicembre 2019.


Con la ripartenza delle manifestazioni in presenza nel secondo trimestre, Fiera Milano prevede per il 2021 un fatturato annuo nell’ordine di 180-200 milioni di euro, un Ebitda in un range di 40 e 50 milioni di euro ed una posizione finanziaria netta compresa fra 5 e -5 milioni di euro. “Nel caso invece di una ripresa delle attività a partire dal mese di settembre 2021, a causa del prolungamento dell’emergenza sanitaria, si registrerebbe un impatto negativo in termini di margini e di indebitamento finanziario netto stimabile in circa 5 milioni di euro”.

“Il Piano riafferma l’impegno di Fiera Milano al servizio del tessuto imprenditoriale del Paese e delle filiere industriali espressione del Made in Italy nel mondo. Siamo pronti ad affrontare le sfide e a cogliere le opportunità che si presenteranno nel prossimo futuro – dichiara il Presidente di Fiera Milano, Carlo Bonomi -. Il Gruppo si conferma una solida piattaforma di internazionalizzazione e di politica industriale. Il ruolo di Fiera Milano resta quello di generare valore per le imprese, per l’occupazione e per il territorio. In questa fase di cambiamento abbiamo continuato a lavorare in stretta sinergia con tutti gli organizzatori che ci hanno confermato la determinazione di voler ripartire con maggior vigore. Fiera Milano è quindi pronta a sostenere l’intero settore che si conferma sempre più strategico per la competitività e l’internazionalizzazione delle imprese”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fiera Milano: piano al 2025, atteso fatturato tra 290-310 milioni