Fibra, Asati chiede al Governo di riaprire dialogo su rete nazionale unica

(Teleborsa) – Una rete unica nazionale con l’obiettivo di potenziare gli investimenti sulla fibra ottica. Asati, l’associazione dei piccoli azionisti Tim, rinnova al Governo la necessità di aprire di nuovo un dialogo tra le parti in causa e di tornare a lavorare sul programma, “in quanto l’emergenza che il Paese sta vivendo richiede l’urgente adozione di misure e iniziative atte a potenziare le infrastrutture di rete, migliorandone la disponibilità, la capacità e la qualità”.

In una nota Asati sottolinea, infatti, che la creazione di una infrastruttura unica nazionale “porterebbe vantaggi alle aziende coinvolte, al mercato, agli azionisti e al Paese intero. Infatti, il passaggio dal rame alla fibra richiede ingenti investimenti con un ritorno di lungo periodo, non sostenibili economicamente qualora duplicati e realizzati da più operatori (soprattutto nelle principali aree metropolitane)” data la rapida evoluzione tecnologica del mercato, la crescita esponenziale del traffico a banda ultralarga e da un’accentuata domanda di servizi di comunicazione elettronica. Asati evidenzia, infine, che Tim detiene le maggiori competenze del settore e le maggiori infrastrutture nel Paese.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fibra, Asati chiede al Governo di riaprire dialogo su rete nazionale u...