Fiat punta ad azzerare la cassa integrazione entro il 2018

(Teleborsa) – Fiat Chrysler conferma i target indicati per il 2016 e punta ad azzerare la Cig entro due anni.

L’amministratore delegato, Sergio Marchionne, ha ribadito che i ricavi saranno pari a 110 miliardi di euro, il risultato operativo adjusted sarà di 5 miliardi di euro contro i 4,8 riportati nel 2015. L’utile netto adjusted è atteso per 1,9 miliardi (contro 1,7 nel 2015), mentre il debito netto industriale è visto a 5 miliardi di euro.

Il top manager, all’assemblea degli azionisti, ha fatto sapere, inoltre, che il gruppo punta ad azzerare la cassa integrazione negli stabilimenti italiani entro il 2018. “FCA – ha detto Marchionne – ha fatto grandi sforzi in Italia negli ultimi 5-6 anni. Abbiamo riportato al lavoro molte persone che erano in cassa integrazione e, intendiamo scendere a zero entro il 2018, compatibilmente con lo sviluppo della società”.

Fiat punta ad azzerare la cassa integrazione entro il 2018
Fiat punta ad azzerare la cassa integrazione entro il 2018