Fiat alza i target 2016, utile +25%

(Teleborsa) – Fiat Chrysler  rivede al rialzo i target per l’anno in corso dopo “la forte performance operativa del primo semestre”. I ricavi netti sono attesi per oltre 112 miliardi di euro, contro gli oltre 110 miliardi indicati in precedenza. L’Ebit adjusted è atteso in miglioramento per oltre 5,5 miliardi, rispetto ai 5 miliardi previsti prima, mentre l’utile netto adjusted sarà superiore a 2 miliardi (1,9 miliardi l’obiettivo indicato precedentemente). L’indebitamento netto industriale resta invece invariato sotto i 5 miliardi.

Il secondo trimestre si è chiuso con un utile netto di 321 milioni, in crescita del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nel primo semestre l’utile netto si è attestato a 799 milioni, in aumento del 181% nel confronto con i primi sei mesi del 2015.

Si riduce il debito del gruppo industriale. Alla fine di giugno l’indebitamento netto industriale si è attestato a 5,474 miliardi, in calo di 1,119 miliardi. Il debito, spiega Fiat, è “in calo rispetto a marzo 2016 principalmente per effetto del positivo flusso di cassa della gestione operativa, pari a 1,8 miliardi al netto degli investimenti del trimestre, pari a 2,1 miliardi, e nonostante lo sfavorevole effetto dei cambi di conversione per 0,5 miliardi”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fiat alza i target 2016, utile +25%