FI-PDL su autovelox “utilizzo distorto per alimentare le entrate nelle casse dei comuni”

(Teleborsa) – In focus alla Camera dei Deputati l’uso che molti comuni fanno degli autovelox, posizionati per accertare il superamento dei limiti di velocità.

E’ questo il tema dell’interpellanza fatta al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro dell’economia e delle finanze e al Ministro dell’interno da parte di un gruppo di parlamentari di FI-PDL, secondo i quali gli autovelox sarebbero per “molti enti locali uno strumento sicuro per garantirsi entrate supplementari destinate agli scopi più disparati”.

Secondo gli onorevoli infatti “tali apparecchiature sarebbero assai di frequente utilizzate in modo subdolo dai comuni, non tanto a scopo preventivo o dissuasivo, quanto al puro scopo di multare il maggior numero di automobilisti e aumentare in questo modo le entrate derivanti dalle sanzioni in favore dei bilanci degli enti”. “La Corte Costituzionale – hanno ricordato i parlamentari – ha stabilito che gli strumenti tecnici di misurazione elettronica sono di dubbia funzionalità se non vengono sottoposti a manutenzione e a verifiche periodiche e che il deterioramento ne può pregiudicare l’affidabilità”.

E’ stato evidenziato inoltre che “i comuni stessi dovrebbero inviare ogni anno una relazione telematica al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e al Ministero dell’interno su quanto incassano con queste multe e destinare una quota del 50% di queste entrate al miglioramento della sicurezza stradale. Entrambi i suddetti obblighi restano spesso disattesi e non sanzionabili”.

Dietro a quanto premesso gli onorevoli hanno chiesto al Governo iniziative, anche normative “per mettere fine al più presto a questo utilizzo distorto degli strumenti per la sicurezza degli automobilisti e per fare rispettare la legge in merito all’obbligo di destinare il 50% di questi proventi alla sicurezza stradale, anche introducendo un nuovo sistema sanzionatorio, efficace e applicabile ai comuni che non adempiano agli obblighi previsti”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FI-PDL su autovelox “utilizzo distorto per alimentare le entrate nel...