Ferrovie, la Lega Nord chiede dettagli sulla privatizzazione, “manca un quadro chiaro e completo”

(Teleborsa) – Sotto i riflettori, alla Camera, la privatizzazione di Ferrovie dello Stato, la più importante società operante nel trasporto ferroviario italiano che riveste un ruolo di primaria importanza nel panorama delle aziende pubbliche.

E’ questo il tema di un’interpellanza che un gruppo di parlamentari della Lega ha portato all’attenzione del Governo.

Gli onorevoli hanno ricordato che l’azienda costituisce una delle più grandi realtà industriali del Paese “con un fatturato di 8,4 miliardi di euro, che impiega circa 70 mila dipendenti e un totale di 16.700 chilometri di rete ferroviaria”.

“Il Governo – hanno fatto presente i parlamentari –  ha recentemente reso nota la scelta di procedere alla messa sul mercato del 40% di Ferrovie dello Stato dando il via ad un processo di privatizzazione che suscita perplessità per la mancanza di un quadro chiaro e completo sui futuri scenari che si andrebbero a delineare. Infatti sia Trenitalia (l’impresa di trasporto passeggeri e merci) sia Rfi (società che si occupa della gestione dell’infrastruttura) sono partecipate della società pubblica Ferrovie dello Stato e quindi sembra fondamentale che il progetto di privatizzazione chiarisca quale siano gli ambiti coinvolti nella vendita, per non incorrere nel rischio che si cedano alla proprietà privata gli asset a maggior redditività e rimangano in mano pubblica i rami diseconomici”.

Secondo gli onorevoli “un’eventuale privatizzazione deve essere accompagnata da specifiche clausole a salvaguardia della qualità del servizio offerto agli utenti. A tal fine, è necessario che i futuri contratti di servizio prevedano la garanzia di standard minimi nel numero e nella qualità dei servizi offerti ai cittadini e che i programmi e gli accordi europei, strategici per il Paese, sul trasporto ferroviario di merci vengano salvaguardati e sostenuti nei futuri piani industriali”.

Per quanto premesso i parlamentari hanno chiesto al Governo “i dettagli del programma di privatizzazione che interessa la rete ferroviaria italiana, chiarendo in particolare, quali siano i ricavi attesi dall’operazione” oltre a “tenere informato il Parlamento sull’evolversi della vicenda e sui possibili scenari che da essa ne potrebbero scaturire, ad esempio quali rami del trasporto ferroviario saranno interessati dall’eventuale privatizzazione”.

Ferrovie, la Lega Nord chiede dettagli sulla privatizzazione, “m...