Ferrovie, Gibelli (ASSTRA): “Valorizzare i treni storici”

(Teleborsa) – Valorizzazione, turismo e impiego. Sono queste le parole chiave che Andrea Gibelli, presidente di ASSTRA Associazione Trasporti ha usato durante la Terza Conferenza nazionale sulle Ferrovie storiche e turistiche, organizzata a Napoli in partnership con EAV (Ente Autonomo Volturno).

“Le ferrovie turistiche e storiche costituiscono un bacino di risorse ineguagliabile in un Paese come l’Italia, un grande patrimonio da valorizzare, ma anche un mercato da sviluppare con prezzi adeguati ai servizi forniti”, ha affermato Gibelli.

Con l’arrivo dell’estate, il turismo slow dei treni storici e il Museo Ferroviario di Pietrarsa a Portici hanno dato una nuova vita al flusso di visitatori su alcune località dal fascino straordinario. Gli operatori intervenuti al convegno hanno infatti potuto apprezzare i servizi di una ferrovia storica come la Circumvesuviana, che collega non solo zone tra le più densamente abitate d’Italia, ma anche luoghi turistici di bellezza incomparabile come Sorrento e tutte le località dell’omonima costiera.

“Le ferrovie turistiche e storiche sono sicuramente un grande patrimonio da valorizzare – ha poi aggiunto il presidente di ASSTRA – per quanto riguarda le ferrovie storiche, occorrono leggi adeguate, regole chiare, semplici e condivise, incentivi allo sviluppo delle attività delle associazioni amatoriali e l’applicazione della legge varata dal Parlamento. Per quanto riguarda le ferrovie turistiche, il presupposto è – come per le aziende di trasporto pubblico locale – che vengano forniti servizi adeguati e che ci sia anche attenzione al rapporto costi-ricavi. Il turismo è oggi una delle principali leve dell’economia mondiale.”

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ferrovie, Gibelli (ASSTRA): “Valorizzare i treni storici”