Ferrari, tengono ricavi e consegne ma rivede outlook

(Teleborsa) – Ferrari chiude il 1° trimestre con ricavi netti pari a 932 milioni di euro, sono pressoché in linea con il 2019 ed i n calo del 2,7% a cambi costanti. Le vetture consegnate hanno raggiunto le 2.738 unità, con un incremento di 128 unità o del 4,9% rispetto all’anno precedente.

Nel primo trimestre, L’EBITDA Adjusted è stato pari a 317 milioni, in crescita dell’1,9% e l’EBIT Adjusted pari a 220 milioni, con un calo del 5,2% o del -11,9% a cambi correnti attribuibile prevalentemente all’impatto del Covid-19 sulla Formula 1, compensato in parte dall’aumento dei volumi (12 milioni euro). L’EPS adjusted si è attestato a 90 centesimi di euro, in calo del 5,3% rispetto all’esercizio precedente.

L’indebitamento industriale netto al 31 marzo 2020 è stato pari a 401 milioni, rispetto ai 337 milioni al 31 dicembre 2019. La liquidità complessiva disponibile a 1.230 milioni. Nel corso del mese di aprile 2020 sono state sottoscritte ulteriori linee di credito committed per un totale di Euro 350 milioni, con durate comprese fra i 18 e 24 mesi, portando dunque a raddoppiare a Euro 700 milioni le linee di credito committed ad oggi disponibili e inutilizzate.

La casa di maranello, a causa dell’impatto dell’emergenza Covid-19 ha però rivisto l’outlook per l’anno in corso, anticipando ricavi per 3,4-3,6 miliardi da una stima che superava i 4,1 miliardi. L’Adjusted EBITDA è stimato a 1,05-1,20 miliardi (da Euro 1,38-1,43 miliardi) e l’Adjusted EBIT a 0,6-0,8 miliardi (da Euro 0,95-1,0 miliardi). Utile diluito adjusted per azione atteso a 2,4-3,1 euro per azione (da Euro 3,90-3,95 per azione. Free cash flow industriale a 0,1-0,2 miliardi (da oltre 0,4 miliardi).

Il titolo Ferrari aveva accentuato le perdite in Borsa dopo i risultati e mantiene ora un calo del 3,38%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ferrari, tengono ricavi e consegne ma rivede outlook