Ferrari, sfreccia l’utile netto del primo trimestre

(Teleborsa) – Si chiude “un altro trimestre da record” per Ferrari che si proietta “verso un altro grande anno”. Lo dichiara la Rossa di Maranello, annunciando i risultati preliminari consolidati relativi al primo trimestre, concluso il 31 marzo 2018.

Nei rimi tre mesi del 2018 l’utile netto è aumentato del 19,4% a quota 149 milioni di euro contro i 124 mln del primo trimestre del 2017. 
Nello stesso periodo, i ricavi netti si sono attestati a 831 milioni, con un incremento di Euro 10 milioni o dell’1,3% (+6,3% a cambi costanti) rispetto all’anno precedente. Le attese di Bloomberg erano per ricavi vicini agli 840 milioni di euro e un utile netto dovrebbe in vece passare a 135 mln. 

Nel primo trimestre del 2018 le vetture consegnate hanno raggiunto le 2.128 unità, con un incremento di 125 unità o del 6,2% rispetto all’anno precedente.

L’ EBIT adjusted si è attestato a 210 milioni, con un incremento di 33 milioni (+18,5%) rispetto all’anno precedente. Al 31 marzo 2018 l’indebitamento industriale netto è stato ridotto a 413 milioni, rispetto ai 473 milioni del 31 dicembre 2017.

Confermato l’outlook per il 2018 Il Gruppo stima Consegne maggiori di 9.000 unità, incluse le supercar. Ricavi netti superiori a 3,4 miliardi Adjusted EBITDA: maggiore o uguale a 1,1 miliardi, indebitamento industriale netto superiore a 400 milioni, inclusa una distribuzione dei dividendi ai possessori di azioni proprie ed esclusi potenziali riacquisti di azioni.

Ferrari, sfreccia l’utile netto del primo trimestre