Ferrari riceve un boom di richieste per il suo primo bond

(Teleborsa) – Il collocamento del primo bond targato Ferrari è un gran successo, come già indicato dalle anticipazioni sulla chiusura dell’offerta arrivate ieri pomeriggio. 

Il bond da 500 milioni di euro scadenza 2013, collocato dalla Casa di Maranello, ha ricevuto un boom di richieste, dato che l’offerta è stata sottoscritta oltre cinque volte. Ieri, era indicato un valore di 2,7 miliardi. 

Secondo i dati ufficiali resi noti dalla Rossa, il prezzo di emissione delle obbligazioni è pari al 98,977% dell’importo nozionale e garantiscono una cedola fissa annua dell’1,50%. Il regolamento e l’emissione delle Obbligazioni sono previsti per il 16 marzo 2016.

A gestire l’operazione sono Bnp Paribas, Citi e JP Morgan. Banca Imi, Bofa Merrill Lynch, Credit Agricole, Mediobanca, SocGen, Ubs e Unicredit agiscono in qualità di joint bookrunner.

Il prestito obbligazionario, che è ancora senza rating, sarà quotato presso il mercato regolamentato irlandese (Irish Stock Exchange).

Ferrari riceve un boom di richieste per il suo primo bond