Ferrari inchioda al Nyse dopo i giudizi “avari” degli analisti

(Teleborsa) – Giornata difficile per la Ferrari a Wall Street, a causa dei primi “tiepidi” giudizi degli analisti. Il titolo segna un calo del 2,84%, attestandosi a 50,04 dollari, reagendo negativamente all’avvio della copertura da parte degli analisti. 

JP Morgan Chase ha indicato un giudizio “neutral” con obiettivo di 52 dollari per azione, in linea con il valore di collocamento dell’IPO. Più ottimisti gli analisti di Mediobanca che indicano una valutazione “outperform” ed un target price di 64 euro. Avari invece i giudizi di Exane BNP Paribas, con un giudizio “underperform” e target price di 46 dollari, ed Evercore, con un giudizio “sell” e target price di 40 dollari. 

Attesa per il resto della seduta un’estensione della fase ribassista con area di supporto vista a 48,61 e successiva a 47,18. Resistenza a 51,71.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ferrari inchioda al Nyse dopo i giudizi “avari” degli&nbsp...