Ferrari corre verso un altro anno da record

(Teleborsa) – Risultati record per Ferrari nel 1° trimestre dell’anno, che fanno ben sperare per l’intero 2016. 

Nel periodo in questione, il Cavallino Rampante ha consegnato 1.882 veicoli, con un aumento del 15% rispetto allo scorso anno e ricavi netti pari a 675 mln di euro, in crescita dell’8,8% (+8,4% a cambi costanti). 
La solida crescita su base annua ha interessato tutte le regioni: l’area EMEA5, le Americhe, la Greater China e il Resto dell’APAC hanno registrato una crescita del 24%, del 2%, del 16% e del 14%, rispettivamente.

L’utile netto è stato pari a Euro 78 milioni, con un incremento di Euro 13 milioni (+19%) dovuto all’effetto congiunto di un forte adjusted EBIT e un’aliquota fiscale inferiore che compensano oneri finanziari più elevati.

Il produttore di auto di lusso ha rivisto al rialzo le prospettive per il 2016, indicando consegne superiori a 7.900 unità, incluse le supercar, ricavi netti pari a 3 miliardi di euro, un adjusted EBITDA uguale o superiore agli 800 milioni di euro. 

Il cda della Ferrari ha poi nominato Sergio Marchionne alla guida del Cavallino, in sostituzione dell’amministratore delegato Amedeo Felisa, che continuerà a far parte del consiglio di amministrazione con l’incarico specifico di consigliere tecnico della società.

Frazionalmente positivo il titolo a Piazza Affari: +0,46%.

Ferrari corre verso un altro anno da record