Ferragamo, perdita da 72 milioni di euro nel 2020

(Teleborsa) – Il consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo ha approvato oggi il bilancio 2020. L’anno scorso la società ha riportato ricavi pari a 916 milioni di euro, in calo del 33,5% rispetto ai 1.377 milioni dell’esercizio 2019, un EBITDA in calo del 52,2% a 160 milioni di euro e una perdita di 72 milioni di euro (rispetto all’utile di 87 milioni di euro dell’esercizio 2019).

L’area Asia Pacifico si riconferma il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, seppur in calo del 25,5% rispetto all’esercizio 2019. Alcuni mercati sono stati però in ripresa negli ultimi tre mesi dell’anno: positivi Corea del Sud e Taiwan, ma il migliore è stato la Cina, dove i negozi diretti hanno registrato un aumento delle vendite pari al 33,9% a tassi di cambio costanti, portando la performance dell’intero esercizio a +11,3%.

Gli investimenti, al 31 dicembre 2020, ammontano a 29 milioni di euro, in calo del 50,3% rispetto all’anno precedente. Il gruppo ha registrato una posizione finanziaria netta adjusted positiva di 139 milioni di euro (172 milioni al 31 dicembre 2019).

(Foto: © theyok/123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Ferragamo, perdita da 72 milioni di euro nel 2020