Ferragamo in difficoltà, arriva un downgrade

(Teleborsa) – Ribasso composto e controllato per Ferragamo, che presenta una flessione dell’1,78% sui valori precedenti.

Driver principale del ribasso è la decisione presa dagli analisti di UBS di tagliare il giudizio sul titolo a “sell” da “neutral”. Rivisto anche il target price a 19 da 22 euro.

Lo scorso dicembre, Ferragamo ha avvertito che non potrà confermare le stime di crescita attese per il 2017. Il gruppo ha spiegato che il CdA ha preso atto di un “prolungamento all’esercizio 2018 della fase di transizione che ha caratterizzato il 2017 e dei relativi riflessi sulle ambizioni di medio periodo enunciate nella comunicazione al mercato del 3 febbraio 2017 che ha ritenuto di non poter confermare in quanto più difficilmente perseguibili”. 

L’analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE MIB mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa della maison del lusso, che fa peggio del mercato di riferimento.

Tecnicamente, Salvatore Ferragamo è in una fase di rafforzamento con area di resistenza vista a 22,23 Euro, mentre il supporto più immediato si intravede a 21,87. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all’insegna del toro con resistenza vista a quota 22,59.

Ferragamo in difficoltà, arriva un downgrade
Ferragamo in difficoltà, arriva un downgrade