Federconsumatori: “Urgente serio confronto su politiche energetiche”

(Teleborsa) – “Era in programma per questo pomeriggio il consueto aggiornamento trimestrale di Arera sui costi delle tariffe di energia elettrica e gas per il mercato tutelato, poi rimandato al 30 Giugno. Un rituale che si rivela ormai inutile e vuoto di significato in assenza di una serie di azioni programmatiche che Arera da tempo rimanda inspiegabilmente”. È quanto afferma Federconsumatori in una nota.

“In uno scenario sempre più complesso, attraversato da forti tensioni e mutamenti epocali, – prosegue Federconsumatori – limitarsi ad aggiornare trimestralmente le tariffe tralasciando tutti i problemi che le famiglie e l’intero sistema economico si trovano ad affrontare appare poco lungimirante”.

Diverse per l’associazione le questioni all’ordine del giorno in campo energetico: dal regime transitorio per le PMI che hanno dovuto abbandonare il mercato tutelato, all’abolizione del mercato tutelato per le famiglie dal 2023, che – sottolinea Federconsumatori – “di questo passo avverrà senza che siano state adottate adeguate tutele per i cittadini sul mercato libero”; dall’automatismo dei bonus sociali “scattato in sordina, in totale assenza della dovuta informazione”, alla messa in atto di tutte le azioni necessarie per preparare il terreno alla transizione energetica.

(Foto: © vchalup / 123RF)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Federconsumatori: “Urgente serio confronto su politiche energeti...