Federconsumatori denuncia “il contributo Covid-19” applicato dagli esercenti

(Teleborsa) – Federconsumatori ha denunciato la pratica secondo la quale alcuni esercenti stanno applicando in molti scontrini “il contributo Covid-19” per la sanificazione e per l’acquisto di dispositivi di protezione per il cliente. “Pensavamo di averle viste tutte in questo periodo – ha denunciato allarmata l’associazione di categoria – ma arriva sempre qualche nuova trovata capace di sorprenderci”.

“Una pratica del tutto illegittima – spiega Federconsumatori in una nota – per cui invitiamo la Guardia di Finanza e le Autorità locali a intervenire. Come se non bastasse, tale contributo, denominato ingannevolmente “tassa”, è soggetto all’applicazione dell’IVA“.

Non importa se è un fenomeno limitato solo ad alcune categorie di esercizio e ad alcune città e nemmeno se tale importo risulta spesso contenuto, come molti hanno tentato di giustificarsi – ha sottolineato l’associazione – Si tratta di un balzello a nostro avviso illegittimo. A maggior ragione dal momento che molti esercizi potranno usufruire del riconoscimento di un credito d’imposta del 50 per cento delle spese di sanificazione”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Federconsumatori denuncia “il contributo Covid-19” applica...