FED, stop a restrizioni su dividendi e buyback per banche americane

(Teleborsa) – La Federal Reserve ha annunciato che a partire dal 30 giugno inizierà a revocare le restrizioni su dividendi e buyback per le banche americane, misure che erano state introdotte a scopo precauzionale all’inizio della pandemia. Dopo il completamento degli stress test annuali, le banche con livelli di capitale superiori a quelli richiesti non saranno più soggette a ulteriori restrizioni.

“Il sistema bancario continua ad essere una fonte di forza e il ritorno al nostro quadro normale dopo lo stress test di quest’anno manterrà quella forza”, ha detto il vicepresidente della supervisione Randal K. Quarles.

Nonostante nei due cicli di stress test fatti lo scorso anno molte grandi banche avessero dimostrato di avere livelli di capitale elevati, a causa dell’incertezza economica derivante dal Covid-19 il board della FED aveva comunque imposto restrizioni temporanee e aggiuntive sulle distribuzioni di capitale. I dividendi e il riacquisto di azioni non potevano essere incrementati e dovevano essere fatti sulla base della redditività registrata l’anno precedente.

Se una banca, durante gli stress test, scende al di sotto di uno qualsiasi dei suoi requisiti minimi, rimarrà soggetta alle restrizioni aggiuntive per altri tre mesi, fino al 30 settembre, sottolinea la FED.

(Foto: @ Shutterstock)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FED, stop a restrizioni su dividendi e buyback per banche americane