FED senza sorprese: tassi invariati

(Teleborsa) – Come da attese, la Federal Reserve ha deciso di mantenere invariati allo 0-0,25% i tassi d’interesse, livello a cui sono stati portati a marzo per contrastare gli effetti negativi sull’economia statunitense della pandemia di coronavirus. E’ quanto si legge in una nota pubblicata dalla Banca centrale statunitense al termine dell’incontro del Federal open market committee (FOMC).

L’istituto guidato da Jerome Powell – si legge nel comunicato – “si impegna a utilizzare tutti gli strumenti a sua disposizione per sostenere l’economia degli Stati Uniti in questo momento difficile”. La pandemia “sta causando enormi difficoltà umane ed economiche negli Stati Uniti e in tutto il mondo. L’attività economica e l’occupazione hanno continuato la loro ripresa ma rimangono ben al di sotto dei livelli di inizio anno”.

Viene poi sottolineato che l’andamento dell’economia dipenderà in modo significativo dal corso del virus” e che l’attuale crisi della sanità pubblica continuerà a pesare sull’attività economica, sull’occupazione e sull’inflazione nel breve termine e pone rischi considerevoli per le prospettive economiche nel medio termine”.

Tutto rimandato, dunque, quando sarà anche più chiaro il quadro politico e i mercati avranno “fatto i conti” con l’esito delle elezioni americane che ad oggi non hanno ancora un vincitore con Biden che assapora la vittoria, non ancora ufficiale. Bisognerà, con grande probabilità, attendere domani per scoprire chi sarà il 46esimo Presidente degli Stati Uniti d’America.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FED senza sorprese: tassi invariati