Fed pronta al taglio del suo bilancio

(Teleborsa) – Il rialzo del costo del denaro sarà graduale. E’ quanto è emerso dai verbali dell’ultima riunione del FOMC in cui il comitato di politica monetaria della Federal Reserve ha deciso di alzare i tassi di interesse di un quarto di punto, portandoli in un range compreso fra lo 0,75% e l’1%. 

Janet Yellen, numero uno della Fed, è apparsa piuttosto ottimista sull’andamento dell’economia americana e ha confermato che la decisione di alzare i tassi “riflette i progressi dell’economia”, che continua a crescere. Segni evidenti che arrivano anche dall’inflazione USA che a febbraio ha centrato l’obiettivo del 2%. 

Dal documento è emerso, inoltre che la Fed sarebbe pronta a ridurre il suo bilancio entro la fine dell’anno. Lo pensano gran parte dei rappresentati del FOMC che credono che l’istituto centrale debba prendere provvedimenti per iniziare a tagliare il suo bilancio da 4.500 miliardi di dollari entro la fine dell’anno, a condizione che i dati economici lo consentano. Questa la notizia più interessante su cui si sono concentrati gli analisti. Finora, infatti, la maggioranza degli addetti ai lavori non si aspettava che la Fed mettesse mano al suo portafoglio di Treasury e titoli legati ai mutui nel 2018.  Fino ad oggi, infatti, si pensava che la riduzione del bilancio dovesse avvenire quando il processo di normalizzazione dei tassi d’interesse fosse “ben avviato”. 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fed pronta al taglio del suo bilancio