Fed preoccupata per inflazione e salari, ma anche per la Brexit

(Teleborsa) – Il Beige Book, della Federal Reserve, parla di “crescita solo modesta” per gli Stati Uniti. Il rapporto sull’economia americana alla base delle decisioni di politica monetaria, anticipa la riunione di fine luglio della banca centrale statunitense e sottolinea le preoccupazioni per i salari ancora bassi e l’inflazione bloccata.

“L’attività economica ha continuato a crescere con un passo modesto” spiega l’istituto guidato da Janet Yellen che non nasconde i timori per la Brexit e le sue conseguenze nell’immediato su alcune variabili economiche come i consumi, le vendite o il settore finanziario. 

La Brexit del 23 giugno, infatti, è vista come un elemento di “incertezza”. Il settore manifatturiero registra una crescita ancora in chiaro scuro mentre è stata rilevata una crescita più uniforme nel settore dei servizi.

Il Beige Book, frutto dell’analisi condotta nei 12 distretti in cui opera la banca centrale americana, sarà utilizzato nella prossima riunione della banca centrale americana in calendario il prossimo 26 e 27 luglio. Secondo gli addetti ai lavori è probabile che il secondo rialzo dei tassi d’interesse venga rimandato.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fed preoccupata per inflazione e salari, ma anche per la Brexit