Fed in focus a Wall Street

(Teleborsa) – Prosegue con segni misti la borsa di Wall Street, confermando l’intonazione cauta dell’avvio, nel giorno in cui termina la riunione di politica monetaria della Federal Reserve con l’annuncio della decisione sui tassi di interesse negli Stati Uniti. 

Sul fronte societario attenzione al titolo Apple, che ha annunciato utili e ricavi sopra le attese, nel terzo trimestre, arrivando a sfiorare i 1000 miliardi di capitalizzazione. Il mood degli investitori è catalizzato anche dai tanti dati macroeconomici, in arrivo in giornata. Prima dell’avvio del mercato, è stato diffuso il sondaggio ADP  sull’occupazione, che anticipa i più importanti numeri sul mercato del lavoro di venerdì, 3 agosto. Pubblicati inoltre: l’indice ISM manifatturiero di luglio e le scorte settimanali di petrolio.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones sta lasciando sul parterre lo 0,22%, mentre, al contrario, si muove intorno alla parità lo S&P-500, che continua la giornata a 2.812,74 punti. Guadagni frazionali per il Nasdaq 100 (+0,4%); sulla parità lo S&P 100 (+0,13%).

Nell’S&P 500, buona la performance del comparto informatica. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori beni industriali (-1,07%), utilities (-0,91%) e beni di consumo per l’ufficio (-0,88%).

In cima alla classifica dei colossi americani componenti il Dow Jones, Apple (+5,38%), Intel (+1,04%), JP Morgan (+0,99%) e Visa (+0,99%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Caterpillar, che ottiene -3,35%.

In caduta libera General Electric, che affonda del 2,71%.

Preda dei venditori 3M, con un decremento dell’1,76%.

Tentenna Exxon Mobil, che cede lo 0,27%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Apple (+5,38%), Verisk Analytics (+2,93%), Biogen (+2,48%) e Shire (+2,35%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Baidu, che prosegue le contrattazioni a -7,12%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fed in focus a Wall Street