FED, Daly: possibile tapering a fine anno o inizio 2022

(Teleborsa) – “È opportuno iniziare a parlare di riduzione degli acquisti di asset, riducendo alcune delle politiche accomodanti che abbiamo fornito all’economia”. È quanto affermato da Mary Daly, presidente della Federal Reserve Bank of San Francisco e quindi componente del Federal Open Market Committee (FOMC) della FED. “Saremo ancora in una posizione molto accomodante con un tasso di finanziamento basso, ma non abbiamo bisogno di tutti gli strumenti, siccome vediamo l’economia procedere sui suoi passi”, ha aggiunto durante un’intervista alla CNBC.

Ha inoltre detto che è “assolutamente il momento di iniziare” a parlare di tapering e che la sua opinione “è che probabilmente saremo in una buona posizione per diminuire gli acquisti alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo“.

Daly ha anche commentato l’aumento dell’inflazione, a poche ore di distanza dalla diffusione dei dati per il mese di giugno: il Dipartimento del Lavoro ha dichiarato che l’indice dei prezzi al consumo è aumentato al ritmo più sostenuto in 13 anni. Daly rimane tuttavia convinta che le attuali pressioni inflazionistiche abbiano natura transitoria. Secondo l’economista, non bisogna allarmarsi per ogni lettura mensile dell’inflazione, ma “superare questo periodo volatile in modo da poter davvero vedere dove si trova l’economia”.

(Foto: @ Shutterstock)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FED, Daly: possibile tapering a fine anno o inizio 2022