FED, Bullard: “È naturale che siamo più hawkish per contenere pressioni inflazione”

(Teleborsa) – Secondo James Bullard, presidente della Federal Reserve di St. Louis e quindi componente del Federal Open Market Committee (FOMC) della FED, ci sarà un aumento iniziale dei tassi di interesse nel 2022 poiché l’inflazione sta aumentando più rapidamente di quanto previsto dalle stime precedenti.

“Ci aspettiamo un anno buono, una buona ripartenza dell’economia. Ma questo è anche un anno migliore di quanto ci aspettassimo, più inflazione di quanto ci aspettassimo – ha detto il funzionario della banca centrale statunitense a CNBC – Penso che sia naturale che ci siamo inclinati un po’ più verso dichiarazioni “hawkish” per contenere le pressioni inflazionistiche”.

“Nel complesso, è un’ottima notizia”, ??ha comunque detto Bullard a proposito della traiettoria dell’economia USA durante la fase di riapertura. “È bello avere un’economia che cresce alla stessa velocità di questa, avere un mercato del lavoro che migliora come è migliorato recentemente”, ha aggiunto.

Bullard ha detto che vede l’inflazione salire al 3% quest’anno e al 2,5% nel 2022, prima di tornare all’obiettivo del 2% della FED. “Se è quello che pensi che accadrà, allora quando arriverai alla fine del 2022, avrai già due anni di inflazione dal 2,5% al 3% – ha evidenziato – Per me, ciò soddisferebbe il nostro nuovo quadro in cui abbiamo detto che avremmo permesso all’inflazione di superare l’obiettivo per un po’ di tempo, e da lì avremmo potuto portare l’inflazione al 2% nell’orizzonte successivo”.

(Foto: @ Shutterstock)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FED, Bullard: “È naturale che siamo più hawkish per contenere ...