FCA poco mossa dopo dati immatricolazioni

(Teleborsa) – Moderatamente al rialzo la prestazione di Fiat Chrysler, che scambia con una variazione percentuale dello 0,36%.

A tenere frenate le azioni, contribuiscono i dati sulle vendite di auto: a giugno, FCA, ha registrato un calo delle immatricolazioni in Europa del 2,6% a 104 mila unità, contro il +5,1% segnato dal mercato. 

L’analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE MIB mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa del Lingotto, che fa peggio del mercato di riferimento.

Quadro tecnico in evidente deterioramento con supporti a controllo stimati in area 16,52 Euro. Al rialzo, invece, un livello polarizzante maggiori flussi in uscita è visto a quota 16,64. Il peggioramento di Fiat Chrysler è evidenziato dall’incrocio al ribasso della media mobile a 5 giorni con la media mobile a 34 giorni. A brevissimo sono concrete le possibilità di nuove discese per target a 16,44.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FCA poco mossa dopo dati immatricolazioni