FCA, nuovo A. D. Manley al lavoro. Si prepara a Conference del 25 luglio

(Teleborsa) – Si apre già la prima giornata di lavoro perMike Manley il successore di Sergio Marchionne alla guida di FCA.

Manley è stato nominato da un CdA convocato d’urgenza dal Lingotto sabato 21 luglio. Il Board straordinario riunito in fretta e furia da John Elkann  si è reso necessario per nominare la successione non solo di FCA, ma anche di Ferrari e CNH Industrial a causa delle condizioni di salute di Marchionne che sono precipitate improvvisamente dopo l’intervento alla spalla destra a cui il manager italo – canadese si era sottoposto lo scorso 26 giugno, da allora  ricoverato in una clinica di Zurigo

FCA in una nota ha aveva annunciato “con profonda tristezza le complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria” del manager “aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”. Per questi motivi “Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa”, visto che dalla clinica hanno fatto sapere che le condizioni dell’ormai ex A.D. di FCA sono “irreversibili”.

John Elkann in una lettera ai dipendenti di FCA scrive:” Negli ultimi 14 anni, prima in Fiat, poi in Chrysler e infine in FCA, Sergio è stato il miglior amministratore delegato che si potesse desiderare e, per me, un vero e proprio mentore, un collega e un caro amico. Ci siamo conosciuti in uno dei momenti più bui nella storia della Fiat ed è stato grazie al suo intelletto, alla sua perseveranza e alla sua leadership se siamo riusciti a salvare l’azienda.  Sergio ha anche realizzato un incredibile turnaround in Chrysler e, grazie al suo coraggio nel lavorare all’integrazione culturale tra le due aziende, ha posto le basi per un futuro migliore e più sicuro per noi tutti. Saremo eternamente grati a Sergio per i risultati che è riuscito a raggiungere e per aver reso possibile ciò che pareva impossibile”.

L’era Marchionne si chiude con un guadagno in Borsa che ha sfiorato in alcuni momenti il 1.000%. Il giorno prima dell’ingresso di Marchionne in Fiat le azioni valevano 1,61 euro. Oggi quelle stesse azioni valgono 16,4 euro e nel corso del 2018 hanno sfiorato i 20 euro. 

Elkann riconosce a Marchionne “un’intelligenza fuori dal comune” e grandi “qualità umane”. Sono certo che tutti voi fornirete il massimo supporto a Mike, lavorando con lui e con il team di leadership al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale 2018-2022 con lo stesso impegno e la stessa integrità che ci hanno guidato fino ad ora”.

Ora la palla passa a Manley, chiamato subito in settimana all’appuntamento della Conference Call con gli analisti che che si terrà il 25 luglio prossimo per esaminare i risultati di periodo. Ma prima ancora i riflettori sono tutti puntati a Piazza Affari per capire la reazione del titolo FCA alla Borsa di Milano.

 

 

FCA, nuovo A. D. Manley al lavoro. Si prepara a Conference del 25&nbsp...