FCA in rosso dopo dati immatricolazioni UE

(Teleborsa) – Giornata no per Fiat Chrysler, che che perde in Borsa il 3,03% dopo un esordio migliore. Il titolo accusa le ripercussioni dei brutti dati delle immatricolazioni europee, che per il gruppo del Lingotto sono crollate del 97,6% con una forte contrazione della quota di mercato. A pesare anche qualche realizzo, dopo i guadagni della vigilia, innescati dalla decisione di FCA di richiedere le garanzie statali.

Se si analizza l’andamento del titolo con il FTSE MIB su base settimanale, si scopre che il titolo mostra un perfetto allineamento rispetto all’indice di riferimento, in termini di forza relativa.

L’esame di breve periodo del Lingotto classifica un rafforzamento della fase rialzista con immediata resistenza vista a 7,866 Euro e primo supporto individuato a 7,382. Tecnicamente ci si attende un ulteriore spunto rialzista della curva verso nuovi top stimati in area 8,35.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FCA in rosso dopo dati immatricolazioni UE