FCA, immatricolazioni in calo da inizio anno

(Teleborsa) – Crescita moderata per le immatricolazioni FCA negli Stati Uniti nel terzo trimestre del 2019 ma da inizio anno vige il segno meno.

Nel periodo che si estende da luglio a settembre, le immatricolazioni hanno infatti visto un aumento dello 0,1% rispetto a un anno prima. Nel dettaglio sono state contate 565.034 nuove vetture, contro le 564.507 dello stesso periodo del 2018. Nei primi nove mesi dell’anno però le vendite sono diminuite dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Andando ad analizzare i singoli marchi, in FCA si registra un nuovo record per Ram, le cui vendite sono aumentate del 15% a 179.200 vetture. Chrysler ha invece perso il 23%, scendendo a 29.544 vetture. Un -2% per Jeep a 245.474, -4% per Dodge a 104.146 veicoli, con ilChallenger che ha comunque avuto il miglior terzo trimestre con 18.031 vetture vendute.

Tutt’altro che positiva la performance di Fiat e Alfa Romeo, che hanno perso rispettivamente il 38% (a 2.360 veicoli) e il 27% (a 4.310 vetture). Dall’inizio dell’anno, immatricolate 1.661.144 vetture: nei primi nove mesi del 2018 erano state 1.679.983.

Al momento a Wall Street il titolo segna un -2,70%.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FCA, immatricolazioni in calo da inizio anno