FCA, il toto successione entra nel vivo e spunta il nome di una donna

(Teleborsa) – Il 2018 non è ancora iniziato ma già da qualche tempo proliferano indiscrezioni sul successore di Sergio Marchionne, Ad di Fiat Chrysler Automobiles, che lascerà con la chiusura dell’anno fiscale 2018, vale a dire nei primi mesi del 2019. Sarà un anno lungo ed intenso per la casa d’auto italo-americana, dato che già il mercato si interroga  con insistenza (e specula) sul futuro del gruppo.

La rosa dei possibili candidati è stata stilata da tempo, tutti rigorosamente interni al gruppo, perché lo stesso Marchionne e John Elkann non hanno mai nascosto la preferenza per un membro interno. Proprio di recente il Presidente di FCA ha affermato che ci sono “molte persone brave” all’interno del gruppo.

Fra i papabili veniva indicato certamente Alfredo Altavilla, a capo della divisione Emea di FCA, Richard Palmer, che ricopre la carica di CFO, Mike Manley, numero uno di Jeep, o ancora del super manager Reid Bigland, cui fanno capo Alfa Romeo ed FCA Canada oltre alla direzione delle vendite in USA.    

E’ spuntata poi nelle ultime ore una seconda opzione, non solo perché si tratta di un membro scelto all’esterno, ma anche perché trattasi di una donna, l’attuale Ad di CIR, Monica Mondardini. Oltre ad essere una manager molto stimata della holding della famiglia De Benedetti, che controlla anche il gruppo Gedi cui fanno capo i giornali La Repubblica, La Stampa, Il Secolo XIX, il L’Espresso ed una serie di altre testate locali e periodici, la Mondardini sarebbe stata citata dallo stesso Elkann. “Una manager di grande talento” aveva detto il Presidente di FCA qualche tempo fa, esprimendoso un giudizio molto positivo su Monica Mondardini.

Vere o non vere, di certo, queste voci si stanno rincorrendo con insistenza nelle sale operative in questi ultimi giorni e già gli operatori commettono su un annuncio ufficiale o ufficioso in occasione dell’investor day che si terrà la prossima primavera. Nel frattempo, il titolo FCA in Borsa perde terreno anche oggi (-1,05%), complici gli scambi bassi di queste giornate semifestive e qualche realizzo (la performance annuale fa segnare un significativo +74%).

FCA, il toto successione entra nel vivo e spunta il nome di una d...