FCA, Alfredo Altavilla verso le dimissioni

(Teleborsa) – Non c’e’ ancora l’ufficialità, ma Alfredo Altavilla, responsabile in Europa di FCA, si sarebbe dimesso. Il manager tra i più stretti collaboratori di Sergio Marchionne avrebbe preso la decisione in seguito alla nomina di Mike Manley alla guida di FCA.  Manley è stato nominato da un CdA convocato d’urgenza dal Lingotto sabato 21 luglio. Il Board straordinario riunito in fretta e furia da John Elkann si è reso necessario per nominare la successione non solo di FCA, ma anche di Ferrari e CNH Industrial a causa delle condizioni di salute di Marchionne che sono precipitate improvvisamente dopo l’intervento alla spalla destra a cui il manager italo – canadese si era sottoposto a fine giugno, da allora ricoverato in una clinica di Zurigo.

FCA in una nota ha aveva annunciato “con profonda tristezza le complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria” del manager “aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”. Per questi motivi “Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa” visto che le condizioni del manager sono molto gravi e sembrerebbero irreversibili.

John Elkann in una lettera ai dipendenti di FCA scrive: “Negli ultimi 14 anni, prima in Fiat, poi in Chrysler e infine in FCA, Sergio è stato il miglior amministratore delegato che si potesse desiderare e, per me, un vero e proprio mentore, un collega e un caro amico.

L’era Marchionne si chiude con un guadagno in Borsa che ha sfiorato in alcuni momenti il 1.000%. Il giorno prima dell’ingresso di Marchionne in Fiat le azioni valevano 1,61 euro. Oggi quelle stesse azioni valgono 16,4 euro e nel corso del 2018 hanno sfiorato i 20 euro. 

Elkann riconosce a Marchionne “un’intelligenza fuori dal comune” e grandi “qualità umane”. Sono certo che tutti voi fornirete il massimo supporto a Mike, lavorando con lui e con il team di leadership al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale 2018-2022 con lo stesso impegno e la stessa integrità che ci hanno guidato fino ad ora”.

Ora la palla passa a Manley, chiamato subito in settimana all’appuntamento della Conference Call con gli analisti che che si terrà il 25 luglio prossimo per esaminare i risultati di periodo. A Piazza Affari non è una buona giornata per i titoli della Galassia AgnelliFCA cede il 3,12%, Ferrari  il 4,38%, CNH Industrial  il 2,22%. Exor scivola del 3,60%

 

 

FCA, Alfredo Altavilla verso le dimissioni