FCA aggancia il rimbalzo delle auto europee con un occhio a Pechino

Aggiornamento ore 14.34

Nessun tentennamento per Fiat Chrysler Automobiles, che si conferma in forte rialzo in linea con il settore automotive europeo, reduce da diverse sessioni di passione per via dello scandalo Volkswagen. 

Il produttore italo-americano beneficia sia di ricoperture che di una iniziativa adottata dal Governo cinese. Pechino ha deciso di tagliare le tasse sull’acquisto di auto di piccole dimensioni nel tentativo di rivitalizzare il mercato delle quattro ruote più grande del mondo con un occhio al problema dell’inquinamento.

In Cina sull’acquisto di auto grava una tassa del 10% più altri oneri finanziari di minori dimensioni. Il beneficio fiscale riguarderà 
i motori di cilindrata inferiore ai 1.600 CC che rappresentano il 60% del mercato domestico.

L’analisi settimanale del titolo rispetto al FTSE MIB mostra un cedimento rispetto all’indice in termini di forza relativa di Fiat Chrysler Automobiles, che fa peggio del mercato di riferimento.

Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata in senso positivo con resistenza vista in area 11,62 e successiva a quota 11,94. Supporto a 11,3.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

FCA aggancia il rimbalzo delle auto europee con un occhio a Pechino