Fase 2, arriva bando per assistenti civici anti-assembramento

(Teleborsa) – Nei prossimi giorni la Protezione Civile lancerà un bando per gli “assistenti civici”, i volontari anti-assembramento per il controllo di mercati, spiagge, parchi e aree giochi durante la Fase 2. L’annuncio è arrivato in seguito al protocollo firmato dal Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia e il presidente di ANCI (l’Associazione nazionale dei comuni italiani) e Sindaco di Bari Antonio Decaro per il reclutamento di 60mila persone in tutta Italia addette al controllo dei luoghi più a rischio assembramento.

Le figure selezionate non si sostituiranno ai vigili e quindi non daranno sanzioni. La loro funzione sarà quella di “monitorare”, “dare informazioni” e “aiutare”. Diventare quindi una sorta di facilitatori per la Fase 2. I volontari scelti saranno dislocati dalla Protezione Civile appunto all’ingresso o all’interno di giardini e parchi pubblici, in giro per i mercati rionali e nelle aree giochi per bambini.

Il bando sarà rivolto ai disoccupati in cassa integrazione e anche chi percepisce il reddito di cittadinanza, per i quali per legge è previsto l’impiego gratuito presso i Comuni, finora comunque non è ancora mai applicato. “È un’opportunità per tutti di partecipare alla Fase 2 facendo ognuno la propria parte”, ha dichiarato il Sindaco Decaro.

“Stiamo progressivamente entrando in una nuova normalità – ha spiegato il Ministro Boccia – i cittadini stanno tornando a popolare le città: i Comuni che potranno avvalersi del contributo degli assistenti civici per far rispettare tutte le misure messe in atto per contrastare il virus, a partire dal distanziamento, serviranno ad evitare di vanificare gli sforzi fatti fin qui”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fase 2, arriva bando per assistenti civici anti-assembramento