Famiglie italiane le più penalizzate dai bassi tassi. Parola di BCE

(Teleborsa) – I tassi d’interesse bassi nell’area euro non giovano alle famiglie italiane. Lo sostiene uno studio della Banca Centrale Europea (BCE), che è stato anticipato tra quelli che verranno inseriti nel prossimo bollettino economico in calendario giovedì 16 giugno. 

Per le famiglie dunque i minori interessi sui debiti si traducono anche in minori rendimenti sui risparmi. Sono questi i due effetti dei  bassi tassi stabiliti dalla BCE che si ripercuotono sull’economia reale. 

La BCE osserva che questi due effetti hanno avuto una portata sostanzialmente analoga in Germania e Francia, mentre in Italia, dove le famiglie sono tendenzialmente meno indebitate ma detengono una quantità relativamente grande di attività fruttifere, la perdita di reddito disponibile dovuta al calo di rendimenti è stata superiore al calo dei costi sui tassi dei debiti.

In ogni caso, per l’intera area euro “nonostante i rendimenti più bassi per i risparmiatori – afferma la BCE – i bassi tassi di interesse continuano a sostenere i consumi”.

Famiglie italiane le più penalizzate dai bassi tassi. Parola di BCE
Famiglie italiane le più penalizzate dai bassi tassi. Parola di ...