Facebook, Cambridge Analytica chiude dopo lo scandalo datagate

(Teleborsa) – Cambridge Analytica cessa l’attività dopo lo scandalo datagate di Facebook che ha provocato una netta riduzione dei clienti. Negli ultimi mesi la società, scrive in una nota, è stata oggetto di “accuse infondate e, nonostante gli sforzi di correggere le informazioni, è stata denigrata per attività che non solo sono legali ma sono ampiamente accettate”. L’azienda, che avrebbe usato i dati social di milioni di americani a scopi elettorali e che ora deve fare i conti anche con ingenti spese legali, ha già avviato le procedure di insolvenza in Gran Bretagna. 

Intanto Mark Zuckerberg lancia un sito d’incontri per fare concorrenza a Tinder. Aprendo la conferenza annuale degli sviluppatori di software a San Jose, California, il fondatore del famoso social network ha spiegato che la funzione di dating “è destinata a costruire relazioni autentiche e durevoli, non solo di una serata”.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Facebook, Cambridge Analytica chiude dopo lo scandalo datagate